H-Index PDF Stampa E-mail
Bibliometria - Principali indicatori bibliometrici

 

L'H-Index o Indice di Hirsch è un indicatore elaborato nel 2005 da Jorge E. Hirsch dell'Università della California di San Diego.
Questo indicatore permette di valutare la produttività e l'impatto del lavoro degli scienziati basandosi sia sul numero delle loro pubblicazioni che sul numero di citazioni ricevute.
L'H-Index determina il numero N di articoli pubblicati da un ricercatore che hanno avuto almeno N citazioni ciascuno.
Se un ricercatore ha un H-Index=9 ciò significa che ha pubblicato 9 articoli che hanno avuto almeno 9 citazioni ciascuno, mentre i restanti lavori hanno avuto un numero di citazioni inferiore o non sono stati citati affatto.
Questo indicatore è strutturato in modo tale da quantificare con un singolo indice numerico non solo la produzione, ma anche l'influenza di uno scienziato nell'ambito dell'area tematica di appartenenza, distinguendolo da chi avesse pubblicato molti articoli ma di scarso interesse.

L'H-Index di un ricercatore può variare in relazione alla banca dati bibliografica utilizzata per la ricerca e il calcolo delle citazioni, visto che ogni database ha una differente copertura temporale. Inoltre non è sempre facile discriminare i casi di omonimia o identificare in modo univoco ogni singola pubblicazione.

Le banche dati e i motori di ricerca maggiormente usati per il calcolo dell'H-Index sono:

  • Web of Science (WOS) (accesso riservato agli utenti dell'Università della Tuscia)

  • Scopus (accesso riservato agli utenti dell'Università della Tuscia)

  • Google Scholar (accesso libero)

 

 

SBA Unitus
bayan masoz istanbul porno izle black porn porno izle porno has casa porno sirinevler escort antalya escort