Open Access PDF Stampa E-mail
News - 2004-2006

Novembre 2004

La comunicazione scientifica è fondamentale per il progresso della ricerca e della didattica, eppure proprio oggi, quando grazie ad Internet le possibilità di diffusione dei risultati della ricerca scientifica si sono estese a livello planetario, si assiste ad un fenomeno a dir poco assurdo.

Le biblioteche delle istituzioni di tutto il mondo non riescono a tenere il passo con la mole e i costi sempre più elevati delle riviste scientifiche.

Gli editori commerciali hanno infatti esteso il loro controllo del mercato attraverso fusioni e acquisizioni di titoli da società scientifiche e professionali; queste operazioni hanno causato aumenti consistenti dei prezzi delle riviste e questi aumenti hanno causato continue cancellazioni di abbonamenti da parte delle biblioteche.
Gli autori comunicano quindi esclusivamente con coloro che afferiscono ad un’istituzione in grado di pagare l’accesso alle loro pubblicazioni ed i lettori accedono per conseguenza solo ad una parte della letteratura di loro interesse.
Nonostante i tagli agli abbonamenti, però, alcuni editori registrano ancora profitti molto alti, in alcuni casi pari al 40%.

Anche la promessa dell’online si è rivelata illusoria, in quanto i costi per l’accesso alle pubblicazioni elettroniche sono sempre più elevati e sono per lo più in aggiunta a quelli per il cartaceo, per cui molti atenei non possono più fornire questo accesso ai propri utenti. Il risultato è paradossale: gli Atenei sostengono il costo della ricerca, ne cedono gratuitamente agli editori i risultati e infine li riacquistano a costi ormai quasi intollerabili.

 
Condividi su Facebook

SBA Unitus
bayan masoz istanbul porno izle black porn porno izle porno has casa porno sirinevler escort antalya escort